Non è stato trovato nessun prodotto che corrisponde alla tua selezione.

Caramelle gommose

Quando pensiamo a una caramella, molti di noi pensano in automatico alle caramelle gommose. Questo non perché siano più o meno buone di altre, ma perché con il tempo e con il loro aspetto sempre più buffo, sono diventata un simbolo della dolcezza, apprezzato sia dai bambini che dai più grandi. Oggi in commercio ne esistono per ogni gusto e forma, come vedremo più avanti in queste righe, ma non tutti sanno che la loro storia è alquanto antica e si avvicinano a compiere i primi cento anni.

Le caramelle gommose sono ovviamente un diretto discendente delle caramelle tradizionali, che hanno addirittura una storia più antica, risalente addirittura al periodo delle crociate, quando i cavalieri riportarono in Europa queste barrette dolci.

Tornando però alle nostre morbide protagoniste, le caramelle gommose sono nate nel 1922 grazie allo sforzo di una delle aziende più famose dell’ambito: l’Haribo. L’azienda tedesca, nata semplicemente da una coppia di coniugi e da una pentola di rame, dopo la sua fondazione prese lo slancio grazie ai famosissimi orsetti gommosi, una delle tipologie di caramelle ancora oggi più famose e imitate in tutto il mondo.

Il trucco nella produzione di questi orsetti fu l’utilizzo di gomma arabica invece della comune gelatina. Questo garantì agli orsetti la loro classica elasticità e morbidezza che li ha resi così popolari.

Tipologie di caramelle gommose

Vista un po’ la storia alle spalle di queste simpatiche caramelle, adesso possiamo soffermarci un po’ ad analizzare le tante forme e tipologie di caramelle gommose che nel tempo sono nate, da quando Haribo le creò.

Orsetti gommosi

Sicuramente la tipologia più nota e che potremmo definire quasi storica è quella degli orsetti gommosi. Questi piccoli orsetti sono effettivamente le prime caramelle gommose a nascere. Da allora hanno fatto molta strada e oggi sono disponibili in tantissime colorazioni che dovrebbero essere legate a un tipo di gusto differente. Blu, giallo, rosso, bianco, non c’è limite alla fantasia.

Bottiglie gommose

Un’altra classica forma delle caramelle gommose sono le bottiglie, solitamente associate al colosso Coca Cola. Queste bottiglie dovrebbero anche imitare il gusto della classica bevanda nera e la ricordano anche nella colorazione marroncina che hanno.

Una versione alternativa di queste caramelle gommose prevede che siano coperte da lieve strato di zucchero, rendendole ancora più dolci e sfiziose.

Coccodrilli gommosi

Con il tempo gli orsi non sono stati gli unici animali ad essere usati come esempio per la creazione di simpatiche caramelle gommose. Curiosità vuole che sia un altro animale molto pericoloso in natura a divenire la base per un dolcetto amato da grandi e piccini: parliamo ovviamente del coccodrillo. Oltre alla forma e ai colori accesi, queste caramelle si distinguono in modo particolare soprattutto per uno strato sottostante bianco fatto di marshmallow.

Queste divengono quindi caramelle quasi più sfiziose e più dolci.

Caramelle gommose frizzanti

Le forme sicuramente caratterizzano bene le caramelle, rendendole uniche e inimitabili, ma anche il gusto fa la sua parte. È interessante la sperimentazione che Haribo ha fatto con alcune caramelle coperte di zucchero e dal gusto leggermente frizzante sulla lingua.